Tag Archives: Politica

Islam, “istruzioni per l’uso”

L’attuale sistema di persecuzione, la generale e per molti versi endemica instabilità e i numerosi conflitti che si registrano nel mondo islamico hanno generato un flusso immigratorio diretto verso l’Europa senza precedenti sia quantitativamente che per caratteristiche specifiche. Il tema – già altre volte affrontato su EM, in particolare per quanto riguarda il piano politico, culturale e della cittadinanza – necessita di attento approfondimento per comprenderne dinamiche e valutare possibili soluzioni. Clicca QUI per leggere l’articolo integrale da EuropaMediterraneo, 8 ottobre 2015

Read More »

Riflessioni intorno a immigrazione e cittadinanza

Anche a seguito dell’aumento del numero di immigrati presenti in Italia, ormai da molto tempo si dibatte circa la possibilità di concedere la cittadinanza agli stranieri abbreviandone i termini per l’ottenimento e semplificandone le condizioni, ritenendo in questa maniera di riuscire a facilitare i processi di integrazione. La realtà però è ben più complessa di soluzioni che rischierebbero di essere più dannose che utili ed è quindi necessaria un’adeguata riflessione. Clicca QUI per leggere l’articolo integrale da EuropaMediterraneo, 29 luglio 2015

Read More »

Immigrazione, un problema da gestire

Il Mediterraneo è ormai costantemente teatro di flussi migratori continui e crescenti in massima parte provenienti dalla Libia e diretti verso l’Italia, considerata per ragioni non esclusivamente geografiche punto di approdo non solo utile, ma per certi versi obbligato, per chi voglia muoversi poi verso altri Paesi europei. Il problema – grave per le difficoltà ad accogliere un numero tanto elevato di persone, ma prim’ancora per le perdite di vite umane che costantemente si registrano durante le traversate tra l’Africa e l’Europa – sembra non…

Read More »

Perché andrò a Roma

Il 20 giugno 2015 andrò a Roma per partecipare in Piazza San Giovanni alla manifestazione organizzata dal comitato “Difendiamo i nostri figli”. Ci andrò con mia moglie e con migliaia e migliaia di altre persone e famiglie di tutta Italia, ognuna con la propria storia e la propria unicità, incontrerò uomini e donne con idee e convinzioni – non solo politiche o religiose – tra le più diverse, ma accomunati dal desiderio di manifestare la bellezza, la bontà e la verità della famiglia. Andrò a…

Read More »

Libertà e tirannia

«Quando un popolo, divorato dalla sete di libertà, si trova ad avere a capo dei coppieri che gliene versano a sazietà, fino ad ubriacarlo, accade allora che, se i governanti resistono alle richieste dei sempre più esigenti sudditi, sono dichiarati despoti. E avviene pure che chi si dimostra disciplinato nei confronti dei superiori è definito un uomo senza carattere, servo; che il padre impaurito finisce per trattare il figlio come suo pari, e non è più rispettato, che il maestro non osa rimproverare gli scolari…

Read More »

Contro il nulla per il tutto

«Noi non siamo né di destra né di sinistra, non siamo neppure d’in alto; siamo di dappertutto. Siamo stanchi di mutilare l’uomo; sia per abbatterlo come a destra, o per adorarlo, come a sinistra, siamo stanchi di separarlo da Dio. Noi non abbandoneremo un solo atomo della verità totale che è la nostra. In nome di che cosa veniamo attaccati? I nostri avversari sono per il popolo? Anche noi. Per la libertà? Anche noi. Per l’autorità? Anche noi. Per la razza, per lo stato, per…

Read More »

Capi di ieri e di oggi

Si narra che un giorno San Luigi IX re di Francia incontrò per la strada un povero storpio caduto in terra per un malore. Subito lo soccorse e lo condusse presso un ospedale affinché gli fossero prestate le cure del caso. Un suo sottoposto, che lo accompagnava, gli fece allora notare che probabilmente quel comportamento non si addiceva ad un re. Rispose di rimando il re che certamente quel comportamento si addiceva però ad un cristiano. Questa la stoffa di tanti governanti medievali, condottieri abituati…

Read More »

Errori da non ripetere

«La colpa di non aver servito la verità evocata, e di non avere reciso ogni vincolo con l’errore formalmente condannato, ebbe la sua pena: ogni colpa è anche cecità; e il cieco, così come il mal convertito, ignora la propria debolezza e la malizia avversaria, ed è necessariamente inetto a premunirsi contro i tranelli e gli agguati in cui infine, brancolando, va a cadere. L’Italia, guidata da mal convertiti, che non avevano voluto liberarla compiutamente dal demone rivoluzionario che la possedeva, finì dunque per cadere…

Read More »

Cosa si è perso il PDL

Dopo la “diaspora” del PDL, consumatasi a cavallo delle elezioni nazionali del 2013, è ormai chiaro come forze e ambienti culturali, prima meno influenti nell’area del centrodestra, oggi stiano sempre più prendendo vigore e condizionando l’azione politica di molti. Si leggeva nel programma del PDL, proprio per le ultime elezioni nazionali: «La difesa e il sostegno alla famiglia, comunità naturale fondata sul matrimonio tra uomo e donna, la promozione della dignità della persona e la tutela della vita, della libertà economica, educativa e religiosa, della proprietà…

Read More »

Qualche idea per la destra

«Una sola è la destra, e vi appartengono tutti coloro che la religione, il bene e la gloria dello Stato hanno in mira», così Clemente Solaro della Margarita, ministro del regno di Sardegna e consigliere privato di re Carlo Alberto, già nel XIX secolo, sintetizzava la visione ideale e morale che dovrebbe caratterizzare un’area culturale e politica che possa essere autenticamente “di destra”. La religione, il bene e la gloria dello Stato: val la pena di riflettere su queste parole e chiedersi come una destra…

Read More »