Uniti contro il terrorismo

In particolare a beneficio di qualche amico che me l’ha chiesto riporto a seguire (certamente con qualche divergenza di forma rispetto al parlato) quanto pronunciato alla manifestazione del 28 novembre 2015 “Uniti contro il terrorismo”, organizzata a Barcellona P.G. (Messina) dall’associazione Giovani Musulmani d’Italia ed alla quale sono intervenuto in qualità di responsabile dell’Osservatorio di pastorale sociale per il vicariato di Barcellona P.G. e in rappresentanza della comunità cattolica locale. Oggi vorrei trasmettervi un messaggio di speranza, la speranza che il terrorismo può essere sconfitto…

Read More »

Non ci sono più le favole di una volta

Ricevo tramite e-mail la trama di uno spettacolo teatrale rivolto agli studenti delle scuole elementari e più in generale ai bambini. Si tratta della rappresentazione “Fa’afafine. Mi chiamo Alex e sono un dinosauro”, in scena al teatro Biondo di Palermo dal 3 al 13 novembre 2015. Il protagonista è un bambino “gender creative”, Alex, che vuole andare alle Isole Samoa per sposare l’amico Elliot e che i giorni pari “è maschio” mentre i giorni dispari “è femmina”. La storia, per la durata di 50 minuti,…

Read More »

Liu-Bo, bastonate siciliane

Si scrive arti marziali e viene subito da pensare all’oriente, in realtà discipline di combattimento ascrivibili alle arti marziali ne esistono in tutto il mondo, alcune anche nell’area euromediterranea. Basti pensare ad esempio alle scuole di bastone pugliese, Napoletano o Genovese, ma si pensi soprattutto al bastone siciliano – la paranza – già presente in Sicilia nel XIII secolo d.C. come tecnica di difesa, usato soprattutto da pastori e contadini, ma diffusosi poi anche in altri ambienti. Clicca QUI per leggere l’articolo integrale da EuropaMediterraneo,…

Read More »

Islam, “istruzioni per l’uso”

L’attuale sistema di persecuzione, la generale e per molti versi endemica instabilità e i numerosi conflitti che si registrano nel mondo islamico hanno generato un flusso immigratorio diretto verso l’Europa senza precedenti sia quantitativamente che per caratteristiche specifiche. Il tema – già altre volte affrontato su EM, in particolare per quanto riguarda il piano politico, culturale e della cittadinanza – necessita di attento approfondimento per comprenderne dinamiche e valutare possibili soluzioni. Clicca QUI per leggere l’articolo integrale da EuropaMediterraneo, 8 ottobre 2015 Share this on…

Read More »

Riflessioni intorno a immigrazione e cittadinanza

Anche a seguito dell’aumento del numero di immigrati presenti in Italia, ormai da molto tempo si dibatte circa la possibilità di concedere la cittadinanza agli stranieri abbreviandone i termini per l’ottenimento e semplificandone le condizioni, ritenendo in questa maniera di riuscire a facilitare i processi di integrazione. La realtà però è ben più complessa di soluzioni che rischierebbero di essere più dannose che utili ed è quindi necessaria un’adeguata riflessione. Clicca QUI per leggere l’articolo integrale da EuropaMediterraneo, 29 luglio 2015 Share this on WhatsApp

Read More »

Immigrazione, una “sfida” culturale

La gestione dell’immigrazione non è un problema che trova soluzione esclusivamente su di un piano politico, ma altrettanto importante è la prospettiva culturale, dalla quale poi discende appunto l’azione socio-politica. È necessario trovare un equilibrio, delle coordinate, fissare dei principi chiari, certamente non ci si può disinteressare di una situazione così grave in quanto vi sono delle precise responsabilità che non possono essere tradite e bisogna, dunque, superare posizioni ideologiche, come anche l’approssimazione di slogan inconcludenti. I bisogni da contemperare sono, infatti, molteplici e spesso…

Read More »

Immigrazione, un problema da gestire

Il Mediterraneo è ormai costantemente teatro di flussi migratori continui e crescenti in massima parte provenienti dalla Libia e diretti verso l’Italia, considerata per ragioni non esclusivamente geografiche punto di approdo non solo utile, ma per certi versi obbligato, per chi voglia muoversi poi verso altri Paesi europei. Il problema – grave per le difficoltà ad accogliere un numero tanto elevato di persone, ma prim’ancora per le perdite di vite umane che costantemente si registrano durante le traversate tra l’Africa e l’Europa – sembra non…

Read More »

Giuste disuguaglianze

Procuste, personaggio della mitologia greca, usava appostarsi, secondo il racconto che se ne fa, lungo la via sacra tra Eleusi e Atene per tendere imboscate ai viandanti, una volta catturati li stendeva sopra un letto di pietra e ne straziava le carni amputando le parti del corpo eccedenti la dimensione del letto o smembrando i malcapitati nel tentativo di fargli coprire tutta la lunghezza del piano. Era evidentemente il tentativo utopico di rendere tutti uguali, illusione perseguita anche nella storia con esiti non meno macabri…

Read More »

Popoli in lotta

Cambiano le armi ma non il valore… E i valori! «Figli di Scozia, io sono William Wallace e ho dinanzi agli occhi un intero esercito di miei compatrioti decisi a sfidare la tirannia. Siete venuti a combattere da uomini liberi e uomini liberi siete. Senza libertà cosa farete? Combatterete? Certo chi combatte può morire,chi fugge resta vivo, almeno per un po’. Agonizzanti in un letto, fra molti anni da adesso, siete sicuri che non sognerete di barattare tutti i giorni che avrete vissuto a partire…

Read More »

Esperto in… Carcere

La notizia della consulenza a Sofri scatena la protesta del sindacato di polizia penitenziaria Sappe. Il segretario generale Donato Capece è categorico: «La presenza di Sofri tra gli esperti negli Stati generali per le carceri è un fatto assai grave e inaccettabile». E aggiunge: «Meno male che ci hanno risparmiato la nomina del boss mafioso Totò Riina come massimo competente del 41 bis». A indignare il segretario del Sappe c’è anche il fatto che «gli italiani onesti e con la fedina penale immacolata pagheranno con le…

Read More »