Category Archives: Scritti altrove

Le molestie e l’ipocrisia

L’effetto domino provocato dal “caso Weinsten” squarcia un velo fatto di “si dice” e “si intuisce” mostrando il volto turpe – non solo statunitense – di certo mondo dello spettacolo, ma anche di ambienti politici e più genericamente di potere. Il fenomeno è realisticamente ben più esteso rispetto agli episodi denunciati e divenuti noti ed interessa certamente in maniera significativa anche altre realtà lavorative ed ambienti meno famosi e frequentati perlopiù da gente comune. Si tratta di fatti rispetto ai quali le statistiche non riescono…

Read More »

Mortificazione del principio di sussidiarietà

Il principio di sussidiarietà si realizza nel lasciare libertà ai singoli e ai corpi intermedi di agire per il soddisfacimento dei propri bisogni, con l’intervento degli organismi superiori solo nella misura in cui quelli inferiori non siano in grado di provvedere autonomamente. Sussidiarietà – dal latino subsidium, aiuto – è una categoria antica: la si ritrova in Aristotele, poi in S. Tommaso, ed è da sempre un pilastro della Dottrina sociale della Chiesa, oltre a essere richiamato dal liberalismo e dal federalismo, pur se da…

Read More »

Quell’Italicum ricorda tanto la “Legge Acerbo”

Il sistema istituzionale di uno Stato non si determina esclusivamente attraverso il disposto costituzionale, bensì pure – fra l’altro – con la legge elettorale. Per questo motivo è importante, analizzando la riforma costituzionale, guardare anche alle norme che regolano le elezioni. Al momento non è ben chiara la sorte dell’Italicum. Il presidente del Consiglio non ne ha escluso modifiche, ma non assume alcuna iniziativa in proposito, rimettendo a quella di altri; mentre, come è noto, la Corte Costituzionale si pronuncerà dopo il referendum. Allo stato,…

Read More »

Liu-Bo, bastonate siciliane

Si scrive arti marziali e viene subito da pensare all’oriente, in realtà discipline di combattimento ascrivibili alle arti marziali ne esistono in tutto il mondo, alcune anche nell’area euromediterranea. Basti pensare ad esempio alle scuole di bastone pugliese, Napoletano o Genovese, ma si pensi soprattutto al bastone siciliano – la paranza – già presente in Sicilia nel XIII secolo d.C. come tecnica di difesa, usato soprattutto da pastori e contadini, ma diffusosi poi anche in altri ambienti. Clicca QUI per leggere l’articolo integrale da EuropaMediterraneo,…

Read More »

Islam, “istruzioni per l’uso”

L’attuale sistema di persecuzione, la generale e per molti versi endemica instabilità e i numerosi conflitti che si registrano nel mondo islamico hanno generato un flusso immigratorio diretto verso l’Europa senza precedenti sia quantitativamente che per caratteristiche specifiche. Il tema – già altre volte affrontato su EM, in particolare per quanto riguarda il piano politico, culturale e della cittadinanza – necessita di attento approfondimento per comprenderne dinamiche e valutare possibili soluzioni. Clicca QUI per leggere l’articolo integrale da EuropaMediterraneo, 8 ottobre 2015

Read More »

Riflessioni intorno a immigrazione e cittadinanza

Anche a seguito dell’aumento del numero di immigrati presenti in Italia, ormai da molto tempo si dibatte circa la possibilità di concedere la cittadinanza agli stranieri abbreviandone i termini per l’ottenimento e semplificandone le condizioni, ritenendo in questa maniera di riuscire a facilitare i processi di integrazione. La realtà però è ben più complessa di soluzioni che rischierebbero di essere più dannose che utili ed è quindi necessaria un’adeguata riflessione. Clicca QUI per leggere l’articolo integrale da EuropaMediterraneo, 29 luglio 2015

Read More »

Immigrazione, una “sfida” culturale

La gestione dell’immigrazione non è un problema che trova soluzione esclusivamente su di un piano politico, ma altrettanto importante è la prospettiva culturale, dalla quale poi discende appunto l’azione socio-politica. È necessario trovare un equilibrio, delle coordinate, fissare dei principi chiari, certamente non ci si può disinteressare di una situazione così grave in quanto vi sono delle precise responsabilità che non possono essere tradite e bisogna, dunque, superare posizioni ideologiche, come anche l’approssimazione di slogan inconcludenti. I bisogni da contemperare sono, infatti, molteplici e spesso…

Read More »

Immigrazione, un problema da gestire

Il Mediterraneo è ormai costantemente teatro di flussi migratori continui e crescenti in massima parte provenienti dalla Libia e diretti verso l’Italia, considerata per ragioni non esclusivamente geografiche punto di approdo non solo utile, ma per certi versi obbligato, per chi voglia muoversi poi verso altri Paesi europei. Il problema – grave per le difficoltà ad accogliere un numero tanto elevato di persone, ma prim’ancora per le perdite di vite umane che costantemente si registrano durante le traversate tra l’Africa e l’Europa – sembra non…

Read More »

Il consenso sociale alle mafie

Mantovano Alfredo, Airoma Domenico, Irrispettabili. Il consenso sociale alle mafie, Rubettino, Soveria Mannelli 2013. Quello delle mafie è un tema lungamente approfondito e dibattuto. In questo testo agile e scorrevole i due autori hanno voluto concentrare l’attenzione su un aspetto in particolare: il consenso del quale tali associazioni godono presso le realtà sociali nelle quali operano. Lo fanno da addetti ai lavori con una notevole esperienza nel campo della lotta alla criminalità organizzata. Alfredo Mantovano, infatti, che ha redatto la prima e la terza parte…

Read More »

Riflessioni intorno alla giustizia

Livatino Rosario Angelo, Non di pochi, ma di tanti. Riflessioni intorno alla Giustizia, Salvatore Sciascia Editore, Caltanissetta-Roma 2012. Il 21 settembre 2011 è stata aperta la fase diocesana del processo di beatificazione del Servo di Dio Rosario Angelo Livatino (Canicattì, 3 ottobre 1952 – Agrigento, 21 settembre 1990), magistrato ucciso dalla mafia, “martire della giustizia ed indirettamente della fede”, come lo definì il Beato Giovanni Paolo II, in occasione della sua visita pastorale in Sicilia nel maggio del 1993. Per meglio conoscerne la figura risulta…

Read More »