All posts by BLB

Due sindaci

Due sindaci di due comuni di non molti abitanti, della stessa provincia e più o meno dalle stesse caratteristiche, due stili agli antipodi. Si comprende la differenza fin da quando si telefona in comune chiedendo se è possibile essere ricevuti dal primo cittadino. L’uno ha costituito uno staff che si occupa di queste incombenze, l’impiegata chiede con cortesia il motivo della richiesta e si appunta un recapito. Poco dopo richiama e comunica data e ora dell’appuntamento. Il giorno prefissato ci si presenta come concordato e…

Read More »

L’uomo che diventerà

«Il bambino, che si chiama come il suo celebre nonno, ha circa cinque anni ed è un ragazzino molto impaziente e dalla carnagione olivastra. Suo padre spiega la vela, poi si siede alla manovra a ritroso con il bambino al suo fianco. Con un gran sorriso, Shimon posa la manina sulla barra del timone, convinto di avere il comando dell’imbarcazione. Senza essere visto, anche suo padre tiene la sua grande mano sul timone, e fa tutto il lavoro. Noi tre uomini ci godiamo la felicità…

Read More »

Storia di un crocifisso

Ci sono oggetti resi speciali dalla loro storia. É il caso del crocifisso recentemente donatomi da un caro amico il quale me ne ha anche raccontato la storia. Una croce-icona, nello stile caro alla tradizione francescana, delle dimensioni di una mano, con dei segni che a ben guardare ne rivelano già i trascorsi. Un crocifisso che nell’estate del 1982 stava per essere bruciato all’interno di una busta da lettere insieme ad altra corrispondenza non ritirata oltre il termine del periodo di giacenza e che fu…

Read More »

I Forconi parte di un popolo vivo

Dopo quasi due settimane dall’inizio dei blocchi i Forconi, nonostante tutto, appaiono ancora vitali, né si può dire con certezza se e quando si spegneranno o in cosa eventualmente si evolveranno. Certamente si tratta di una realtà complessa e controversa e per risolvere sbrigativamente la faccenda si sarebbe tentati di soffermarsi solo sull’ambiguità di qualcuno dei leader, sulla violenza di qualche frangia, sui dubbi circa l’efficacia di una protesta del genere, sui tentativi di attribuirsela da parte di qualche gruppo o ambiente. Sarebbe però un…

Read More »

Cicatrici

Sono molto utili le cicatrici. Stanno lì, sulla pelle, ruvide e rialzate oppure come solchi profondi, le carezzi e ti rammentano le ferite passate e che le ferite si rimarginano. Ogni tanto capita di scoprirne di nuove che non si conoscevano o delle quali si era persa la memoria e allora ci si domanda a quando risalgono, come ce le si è fatte. Altre volte, invece, qualcuna fa male e fa tornare più nitido il ricordo a quella battaglia vinta o perduta, ai nemici spietati…

Read More »

Libero non più libero?

Leggo con disappunto l’articolo di Filippo Facci, pubblicato a pagina 17 dell’edizione di Libero di venerdì 08/11/2013. Disappunto dettato non tanto dal contenuto, rispetto al quale mi sento di esprimere comunque tutto il mio dissenso, ma soprattutto dal tono sprezzante, pieno di livore e addirittura offensivo verso chi legittimamente la pensa diversamente. Sorvolo sulle imprecisioni – a dire il meno – contenute nell’articolo, ma non posso fare a meno di notare che sposare certe tesi è un “autogol” clamoroso da parte di un quotidiano che…

Read More »

Legge sull’omofobia e la libertà va via

Articolo 21 della Costituzione della Repubblica Italiana: «Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione». Io penso, a torto o a ragione, che l’omosessualità sia un problema dell’identità di genere, le cui cause sono spesso individuabili in problemi intervenuti nei bambini nella fase di determinazione della propria identità sessuale e quindi rimediabili con un’adeguata terapia psicologica. Io penso, a torto o a ragione, che sia giusto aiutare le persone che percependo come un…

Read More »

Obama: Nobel ma non troppo, anzi per niente

La volontà di guerra del presidente degli Stati Uniti Barack Hussein Obama nei confronti della Siria ha sorpreso molti. Certamente già altre volte – si pensi alla campagna libica del 2011 – si era reso protagonista di scelte spregiudicate e assai discutibili in politica estera, ma la gravità della situazione siriana e l’imprevedibilità delle conseguenze che potrebbero scaturire da un attacco – probabilmente ben più gravi della stessa guerra oggi in atto – hanno suscitato più di una perplessità. La sorpresa è accresciuta anche dalla…

Read More »

Incipit

Viviamo un tempo di crisi, etica prima che economica, etica e di conseguenza anche economica, un tempo in cui ogni certezza è messa in discussione, in cui la verità è spesso negata, combattuta, derisa e smarrita. In questo tempo, come ebbe modo di ricordare Benedetto XVI nell’Angelus del’11 marzo 2007 «accendere un fiammifero vale più che maledire l’oscurità». Sì, è un tempo buio, un tempo in cui l’eterno scontro tra il bene e il male ha ormai assunto una portata epocale e di fronte all’attuale…

Read More »