All posts by BLB

Se il coma non è poi così irreversibile

Leggo di una donna palermitana, ricoverata presso il Centro Neurolesi “Bonino-Pulejo” di Messina e risvegliatasi, così come in altri casi già avvenuto, dopo essere rimasta quasi quattro anni in coma “irreversibile”. La donna, che era stata colpita da aneurisma, è adesso paralizzata e dovrà sottoporsi all’opportuna terapia riabilitativa però, come riferiscono medici e familiari, non solo è lucida e cosciente, ma addirittura durante il periodo di coma ha continuato a percepire ciò che le accadeva intorno tanto che, appena svegliatasi, ha riconosciuto e chiamato per…

Read More »

Verso il partito unico

Forse è stata l’euforia per la vittoria appena conseguita a fare saltare certi “filtri”, oppure si è trattato di un eccesso di quelli che a volte colgono chi si sente “potente”, fatto sta che la senatrice del Partito Democratico Monica Cirinnà, intervistata da Diego “Zoro” Bianchi – conduttore di Gazebo, programma di Rai Tre – all’uscita dalla Camera dei Deputati mercoledì 11 maggio 2016, subito dopo l’approvazione della legge sulle “unioni civili” che porta  il suo nome, si è lasciata andare a dichiarazioni che confermano…

Read More »

A margine di una conferenza sul gender

Amici mi chiedono qualche riflessione sulla conferenza “L’ideologia del gender: i nostri figli in pericolo”, organizzata a Barcellona P.G. il 29 aprile 2016 da alcune realtà cattoliche e che mi ha visto impegnato come relatore. Volentieri rispondo alla richiesta riproponendo i concetti più importanti e precisamente che si diffonde sempre più, spinta da lobby politiche ed economiche internazionali, un’ideologia che vorrebbe rendere l’identità sessuale una caratteristica personale non definita ma fluida. Tale teoria in molti Stati viene diffusa tra i più giovani soprattutto attraverso la…

Read More »

Fumatori, vil razza dannata

Si racconta, in proposito, di un medico, naturalmente viennese, che ordinava ad un cliente cinquantenne (già, proprio la mia età…) di lasciare perdere, per il futuro, il fumo, il vino, i liquori, il caffè, le donne, insomma in breve, di rinunciare a tutto. Al che, sconsolato come si può immaginare, il signore domandò: “Ma almeno così vivrò più a lungo?” Risposta del medico: “Niente affatto, però la vita le sembrerà molto più lunga”. […] Intendiamoci, che il tabacco faccia male è, ormai, largamente provato, che…

Read More »

La Destra, quella vera

“Una sola è la Destra, e vi appartengono tutti coloro che la Religione, il bene e la gloria dello Stato hanno in mira”: con queste parole il conte Clemente Solaro della Margherita (1792-1869), ministro degli Esteri del regno di Sardegna e consigliere privato di re Carlo Alberto – uomo politico e storico che nacque mentre in Francia iniziava il Terrore giacobino e che scomparve a Regno d’Italia proclamato, quasi alla vigilia della breccia di Porta Pia – inquadra sinteticamente e programmaticamente un’intera visione del mondo,…

Read More »

La verità sul Family Day

Queste riflessioni le scrivo per gli amici che non sono potuti o voluti venire a Roma al Family Day di sabato 30 gennaio 2016 al Circo Massimo – ma mi hanno chiesto com’è andata – e soprattutto per qualcuno che – direttamente o indirettamente – mi ha rivolto parole intolleranti e anche violente. Io al Family Day ci sono stato, sono partito in pullman venerdì sera per ritornare subito dopo la fine della manifestazione; il viaggio l’ho pagato di tasca come tutti. Ho incontrato, fin…

Read More »

Uniti contro il terrorismo

In particolare a beneficio di qualche amico che me l’ha chiesto riporto a seguire (certamente con qualche divergenza di forma rispetto al parlato) quanto pronunciato alla manifestazione del 28 novembre 2015 “Uniti contro il terrorismo”, organizzata a Barcellona P.G. (Messina) dall’associazione Giovani Musulmani d’Italia ed alla quale sono intervenuto in qualità di responsabile dell’Osservatorio di pastorale sociale per il vicariato di Barcellona P.G. e in rappresentanza della comunità cattolica locale. Oggi vorrei trasmettervi un messaggio di speranza, la speranza che il terrorismo può essere sconfitto…

Read More »

Non ci sono più le favole di una volta

Ricevo tramite e-mail la trama di uno spettacolo teatrale rivolto agli studenti delle scuole elementari e più in generale ai bambini. Si tratta della rappresentazione “Fa’afafine. Mi chiamo Alex e sono un dinosauro”, in scena al teatro Biondo di Palermo dal 3 al 13 novembre 2015. Il protagonista è un bambino “gender creative”, Alex, che vuole andare alle Isole Samoa per sposare l’amico Elliot e che i giorni pari “è maschio” mentre i giorni dispari “è femmina”. La storia, per la durata di 50 minuti,…

Read More »